Chef in Green&Sommelier, dopo l’evento al Golf di Bergamo, riparte per un altro bellissimo percorso: Golf La Pinetina ad Appiano Gentile. Chef in Green anche qui porta gli chef a provare questo sport open air.

vista sulla struttura de La Pinetina Golf

Giocheranno in coppia con golfisti locali che potranno indicare loro le gioie e dolori di questo sport che prende tantissimo, può diventare quasi una malattia! Il gioco avviene infatti come uno scontro tra se stessi e il percorso, che chiaramente vince sui dilettanti, e per questo sono identificati da un hcp, handicap, rispetto al percorso, cioè la differenza di colpi tra i loro e quelli previsti dal percorso. Un vero piccolo o grande incubo per alcuni!

Ecco allora che, dopo il benvenuto chiaramente con un roseo Bellini, intorno a mezzogiorno, viene fatta la consegna delle giacche personalizzate di RobuR, relative foto ricordo e un breve spuntino offerto dal Ristorante del circolo, da Davide Longoni e i suoi splendidi prodotti del forno, da Saporie, da Arrigoni Formaggi e con il corredo delle verdure cotte su Onfalos.

Chef e Golfisti partono a fare le 9 buche. Gli Chef si devono impegnare sul green perché è a loro che compete il risultato della buca, chi tira meno colpi per imbucare, è il migliore.

Al rientro una bella doccia, un aperitivo con vini franciacortini La Fiorita per rinfrancarsi e chi, gli chef, aveva deciso di preparare un piatto, entra in cucina da Matteo Bellardini e si immerge in quello che è il suo ambito di conoscenza, preparando per gli ospiti, golfisti e partner presenti. Durante la cena un risotto allo zafferano Krokos Kozanis con Riso Buono, una Pasta Carla Latini alla bottarga pure greca e poi i piatti dello chef del circolo, mentre Onfalos caramella i prodotti sulla sua speciale piastra.  Durante la premiazione a Chef e Golfisti  saranno consegnati i prodotti di Arcos e IsI e il premio di Revi e quelli di Golf&Gusto. E così è passata una giornata piacevole in un’ambientazione diversa per gli Chef neofiti e amicizie nuove per i giocatori. Vi diamo appuntamento al prossimo evento il 3/4 settembre sui fayrwais del Modena Golf&Country Club.

Antonio Danise e il set di coltelli Arcos che farà personalizzre

 

Articolo precedente… e tutti partirono alla conquista dei fairways
Prossimo articoloDa Modena con piacere
Architetto veneziano, Roberta Candus, dopo un periodo di lavoro in questa veste, viene portata a Parigi dalle vicende della vita dove, per oltre ventanni lavora per il Club Mediterranèe, a Parigi e nei villaggi del mondo per poi, dopo un'immersione nel marketing, arriva a Milano come direttore comunicazione ed immagine dell'azienda francese. Per una sua esperienza a Vittel crea il circuito per il Club Med prima Interprofessional, quindi il Club Med Cup. Per la prima volta, quale sponsor dell'Open d'Italia crea i team degli sportivi nelle ProAm e, sempre legate allo sport, il Giro d'Italia in vela con Cino Ricci. Lasciati i francesi apre a Milano la sua società di comunicazione promuovendo il Cile attraverso le prime giornate gastronomiche presso il Jolly Hotel. Esce con il primo magazine Stil nel 1998 di cui è direttore per il target dei fumatori di sigaro e pipa abbinando così il suo circuito Cigar Golf Cup con degustazioni e momenti piacevoli di abbinamenti. Appassionata di distillati oltre che di sigari è presidente dell'associazione Fumatori di sigari Golfisti epicurei. La sua ricerca per tutto quel che è buono, genuino, per tutti i piaceri della vita che la natura può offrire, come sottolinea sul pay off del magazine Golf&Gusto, il periodico per gli amanti del gusto della vita, l'enogastronomia entra sempre più nelle sue corde e così nella serie di eventi Golf&Gusto Cup si possono conoscere piccoli produttori di grandi prodotti. Il fil rouge "il gusto del gioco, il gioco del gusto" fa capire il desiderio di fare cultura su questo nostro mondo ricco di piccoli, grandi produttori. Ormai da 12 anni frequenta anche il mondo degli chef per cui lo scorso anno, spinta da uno simpatico stellato, da' vita al nuovo format "Chef in Green" per far conoscere anche a loro il piacere di questo sport all'aria aperta in cui ci si batte contro se stessi per migliorarsi e condividere spazi molto belli e dialogare tra loro e con possibili clienti, conoscere prodotti, in un contesto open air diverso e bellissimo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.