Ma si stratta di Milano! A Milano infatti ogni giorno è la moltiplicazione dei pani e dei pesci, nel senso che avvengono talmente tanti eventi che non si riesce a seguire tutto. Allora ecco una carrellata sugli ultimi interessanti avvenuti o da arrivare.

L’autentica pizza in teglia romana è arrivata a Milano!

In una piccola piazzetta in via Muratori, nel cuore del dinamico quartiere di Porta Romana, dove David Ranucci ha raccolto parte dei suoi Ristoranti, ora ha inserito anche anche Pizzottella dove poter scoprire la prelibata pizza in teglia romana croccante e alveolata, preparata secondo l’originale ricetta capitolina.

David Ranucci, Oste Romano e imprenditore già noto nel capoluogo lombardo grazie al successo dei suoi locali “Giulio Pane e Ojo”, “Casa Tua” e “Abbottega”, e Jacopo Mercuro, giovane e promettente pizzaiolo romano che ha già saputo farsi apprezzare nell’esperienza di “Mani in Pasta” e “180 grammi”, danno il via a questa valorizzazione delle tradizioni, materie prime selezionate, recupero di antiche ricette, ed ora anche della tradizione romana con questo nuovo progetto Pizzottella, nuovo brand del gruppo Ranucci (il primo focalizzato sull’offerta della pizza romana in teglia) già destinato a un’espansione oltre i confini nazionali. Del resto, quello per la pizza è un amore che non conosce bandiere, tanto che la parola “pizza” è tra le più digitate sui motori di ricerca in tutto il mondo.

Al banco di Pizzottella sarà possibile scegliere ogni giorno tra un’offerta di 14 Pizzottelle che cambieranno seguendo la stagionalità degli ingredienti, nonché l’estro del pizzaiolo. Non ci sarà quindi un menù fisso ma una proposta di 14 gusti declinati quotidianamente sulla lavagna.

Viaggiando tra le storie del gusto

Ed ora passiamo ai produttori che attraverso le loro interessanti storie ci hanno fatto capire quanto amore pongono nel loro lavoro, nella loro passione che chiaramente da’ buoni frutti. Presentati da Davide Paolini, in un ambiente un po’ anomalo, la sede della Volvo Italia, quattro produttori ci hanno svelato alcuni momenti cruciali, scelte difficili, ma che hanno portato ad una svolta e alla creazione di grandi prodotti.

Un progetto di valorizzazione delle eccellenze artigianali, raccontato dai suoi protagonisti. Dalla cioccolata di Modica della “Antica Dolceria Bonajuto” alle erbe di montagna di “Primitivizia”, dai formaggi di “Fossa dell’abbondanza” agli aceti di “Sirk della Subida”, i veri protagonisti si sono raccontati in questo appuntamento della serie “Vision 2020 Talks” di Volvo.

 

Milano Wine Week sta arrivando

Se invece tocchiamo il tasto del vino, allora chi ne ha più ne metta iniziando da un vulcano chiamato Federico Gordini che non contento di fare Bottiglie Aperte ormai da anni ed avendo visto quest’estate il successo di Milano Food Week, ha creato in pochissimo tempo Milano Wine Week! Lo aveva annunciato circa tre mesi fa e già ci da le date di apertura di questa full immersion nel mondo del vino per far piacere agli amanti di questo nostro prodotto, non certo solo per gli intenditori. Come per il food anche in questo caso le location sono molte e gli eventi da perdersi…non in un bicchier d’acqua, ma di vino!

Settimana tutta dedicata al vino con il cuore in Palazzo Bovara, in Corso Venezia 51, nelle cui sale si alterneranno degustazioni, masterclass, workshop, presentazioni e serate. Ma non solo. Si tratta di un “evento diffuso” a cui partecipano numerosissime attività di ristorazione e somministrazione e tutto il mondo delle enoteche e dei wine bar con molteplici iniziative. Basta andare sul sito e perdersi, come dicevo, nelle molteplici possibilità. Così Federico raggiunge la sua sfidaquella di trasformare Milano per 8 giorni in un grande spazio “a cielo aperto” dedicato al mondo del vino che entri a pieno titolo nel calendario delle grandi settimane tematiche milanesi, dalla moda al design al food. La Milano Wine Week avrà una preview d’eccezione sabato 6 ottobre, alle ore 18.30, a Citylife, con un flash mob senza precedenti che vedrà il coinvolgimento di migliaia di persone che si ritroveranno in Piazza Tre Torri a brindare con le bollicine delle aziende aderenti all’Istituto Trentodoc.

MilanoCaffè

Dopo l’apertura di Starbucks in Piazza Cordusio, ecco dal 1 al 3 Ottobre MilanoCaffè,  la nuova manifestazione speciale, gratuita per le aziende che parteciperanno; ideata da Comunicaffè, che ha già raccolto molte e importanti adesioni. Sono 75 sino a questa notte, da tantissime realtà del settore. Questo 1° Ottobre si celebra quindi l’International Coffee Day. Il tema dell’edizione 2018 è Women in Coffee. Per celebrare l’ICD 2018, Caffè Vergnano presenta il Pink Coffee, una limited edition 100% made by woman sviluppata in collaborazione con l’IWCA, l’International Women of Coffee Alliance; associazione internazionale che ha come mission quella di supportare le donne che lavorano nella filiera del caffè. Il progetto itinerante: l’Ape Caffè Vergnano, la caffetteria su 3 ruote, si tingerà di rosa in giro Milano con espressi serviti nel bicchierino pink away in limited edition. “Il mondo del caffè un mondo, sotto molti punti di vista, ancora molto maschile dove però le donne giocano un ruolo fondamentale: soprattutto nella parte di produzione della materia prima.

Così locali a decine e decine, anche in tutta Italia portano il loro apporto a queste tre giornate dedicate al caffè Tutti i marchi e gli eventi moltissimi sono esposti sul sito www.milanocaffe.it  

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.