Certo che a Milano ogni giorno ce n’è una, ma questa è veramente interessante. Nasce a Milano in zona Navigli, Via Ascanio Sforza 87, poco distante dal Ristorante stellato di Claudio Sadler, la Cantina Urbana™ – Wine Collective. Cioè, è il progetto frutto della passione e dell’intraprendenza di Michele Rimpici con l’obiettivo di mettere in contatto il mondo del vino artigianale e di qualità con la realtà metropolitana più vivace in Europa. Succede in un ‘luogo’ in zona Naviglio Pavese dove i milanesi potranno finalmente scoprire – senza uscire dalla città – il mondo del vino artigianale, vederne da vicino la produzione, acquistarlo o consumarlo sul posto. Già perché l’uva che viene acquistata da contadini di fiducia, scelti dallo stesso Michele Rimpici, sempre alla ricerca dell’espressione autentica del territorio: uve lombarde o siciliane, devono però essere pregiate e di forte personalità, che verranno vinificate proprio lì davanti agli occhi di chi come noi ieri abbiamo potuto assistere ad una parte del processo la diraspatura di una partita di Corvina che poi l’enologo assemblerà con altre per fare il vino da vendere che imbottigliano al momento ed etichettano.

Comune denominatore di tutti i fornitori è il rispetto del protocollo “Cantina Urbana” in chiave di sostenibilità perché tutti i vini devono essere a produzione artigianale, con bassissimo contenuto di solfiti. Lo stabile è moderno, attrezzato per una lavorazione ottimale: ci sono una pigiatrice, un’imbottigliatrice, tini in acciaio e botti in legno, ma anche le anfore di terracotta, che puntano a valorizzare il tradizionale processo di vinificazione. Le uve arrivano fresche a Cantina Urbana™ e vengono lavorate da zero sino a diventare vino.

Per ora sono previsti tre vini sfusi (rosso, bianco e rosato), sempre caratterizzati da pochissimi solfiti e alta qualità, e una linea di vino imbottigliato. Il primo vino di Cantina Urbana™ è in cantiere: le uve di Croatina e Barbera risaliranno il Naviglio Pavese per creare un legame ideologico con la città e i suoi abitanti. E Il vino – dal nome evocativo di Naviglio Rosso – verrà invecchiato in anfore di terracotta. Nell’attesa di Naviglio Rosso Vendemmia 2018, Cantina Urbana™ venderà i vini che altri produttori italiani hanno realizzato sulla base del gusto e delle regole di Michele, autore della selezione delle uve e del blend delle bottiglie disponibili all’acquisto. Chiaro che il desiderio di portare anche oltre che vino anche conoscenza sul vino fa si che si offra la possibilità di crearsi un blend personale, sulla base dei propri gusti e delle proprie esigenze. È possibile anche far affinare le «selezioni» create in precedenza così come far realizzare etichette ad hoc. Il tutto, a prezzi decisamente accessibili. Infatti Cantina Urbana™ – novità assoluta nel panorama enologico italiano – punta a far vivere il vino in tutti i suoi aspetti sino a farne una piacevole esperienza sociale, aperta agli appassionati come ai neofiti.

Wine Collective, un gruppo di amici “vignerons” illuminati, artigianali uniti dallo stesso spirito che condivide le stesse idee: vini buoni, rispettosi della natura, senza utilizzo di chimica spinta in campagna e in cantina, insomma degli artigiani del vino, e Wine Collectivnaprirà al pubblico venerdì 12 ottobre, a partire dalle ore 19.00, con il “numero zero” del format WTF (Wine Tasting Friends), che punta a diventare un appuntamento settimanale fisso.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.