Le associazioni sono ormai istituzioni in cui incontrare amici vecchi e nuovi. I momenti si moltiplicano e gli eventi si articolano nei posti più interessanti per dar modo agli associati di condividere situazioni particolari.

Ecco quindi che il decimo anniversario di CHIC sceglie di fare la sua conferenza di presentazione addirittura in alta quota, allo Skyway Monte Bianco, nel suo Pavillon dopo aver toccato i 3.466 metri a Punta Helbronner. Il loro Congresso annuale non poteva essere più in quota e così hanno incontrato i loro associati e presentato i partner e poi incontrato la stampa… il tutto a più di tremila metri!

Poi chiaramente sono scesi a valle, ma nel bel Grand Hotel Royal & Golf di Courmayeur, dove sin dal brunch, fatto di isole assolutamente gourmet, sono state proposte tante novità legate a nuovi partner ed a nuovi chef entrati, che non sono solo legati alla cucina, ma spaziano in vari campi sempre nel food. infatti i 123 associati hanno professionalità eterogenee che vanno dai pizzaioli ai panificatori, non solo chef di ristoranti.

È stato un piacevole momento per incontrarsi, per dare il benvenuto ai new entry e per fare il punto sul tempo passato con uno sguardo sempre attento al gusto, all’ospitalità, alla salute, ma con sempre maggior attenzione a quei temi che riguardano il futuro e il benessere di tutti e del nostro prezioso pianeta.

Infatti era il 30 marzo 2009 quando veniva presentata alla stampa Charming Italian Chef, oggi per tutti CHIC, Associazione di professionisti che desidera generare condivisione ed essere sinonimo di un’eleganza e di uno stile diverso di aprirsi al confronto.

Il gruppo, nato dall’iniziativa di alcuni ristoratori (meno di 50), aveva l’idea e la volontà di accentrare quello spirito della tradizione culinaria italiana ed essere un traino per il settore; con l’obiettivo di dare risposte alle esigenze di unirsi per un miglior modo di essere in gruppo ed essere anche interlocutore di istituzioni e aziende che vogliono promuovere quanto di buono e bello esiste nella nostra penisola, per esportarla ovunque, attraverso manifestazioni, eventi e progetti. Una cucina, prima di tutto italiana, interpretata con grande creatività, nel segno della tradizione, della ricerca dei prodotti del territorio, della creatività ed innovazione, ed anche salubre. Una cucina fatta di prodotti e di uomini, che rappresentasse un momento di aggregazione, confronto, scambio reciproco, messaggio educativo.

Dopo dieci anni, i soci CHIC sono triplicati arrivando a 123 con sempre tanta attenzione ai problemi che i temi della vita odierna portano sulla tavola. Ma sulla tavola in questa occasione, specie durante la cena di gala offerta dalle mani di sei chef: Andrea Alfieri resident del Grand Royal, Federico Beretta del ristorante Feel di Como, Paolo Griffa resident del Petit Royal, Claudio Melis del ristorante In Viaggio di Bolzano, Pier Giorgio Parini Chef Consultant, Marco Visciola del ristorante ll Marin di Genova, sono passati dei piatti interessanti.

I vini abbinati, dall’Alto Adige Mueller Thurgau 2018 Chardonnay “Vigna Maso Reiner” 2016, Pinot Nero “Vigna Maso Reiner” 2016, tutti di Kettmeir, il pane e la selezione Nespresso con Acqua Valverde, hanno concluso una bella giornata in cui è stata consegnata anche la Guida 2019-2020. Ora con il piatto sostenibile, frutto del progetto CHIC Respect, che invita il settore del consumo a confrontarsi sull’attenzione e il rispetto per l’ambiente e per le sue risorse, tenendo in considerazione le ripercussioni che i cicli di produzione hanno sull’ecosistema, sulle specie animali e vegetali e sull’uomo, iniziano i molteplici appuntamenti dell’agenda degli eventi 2019.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.