Una buona notizia arriva dal Grand Hotel Tremezzo, si apre La Terrazza Gualtiero Marchesi! Si avvera così il desiderio del Maestro di avere un ristorante in riva al lago.

Da anni il Maestro della cucina italiana inseguiva il desiderio di aprire il suo Ristorante in riva al lago e su suggerimento dell’amico scultore Nicola Salvatore, un giorno di primavera del 2011 fece visita al Grand Hotel Tremezzo, icona liberty dell’ospitalità di lusso sulla sponda occidentale del Lago di Como. Sin dal primo incontro nasce un’intesa con la famiglia De Santis, proprietaria del Grand Hotel, e con lo storico chef Osvaldo Presazzi. Sono passati otto anni, il Maestro ci ha lasciato ma con la collaborazione degli allievi di Marchesi, Daniel Canzian, Brendan Becht, Tiziano Rossetti e, negli ultimi tre anni, Antonio Ghilardi, che hanno saputo trasmettere alla brigata del Grand Hotel la filosofia marchesiana, ecco il sogno realizzato. Infatti lo scorso anno la famiglia De Santis ha deciso di completare il sogno mettendo a punto una nuova cucina organizzata e funzionale che rende più piacevoli le molte ore che i cuochi vi trascorrono, progettata con l’obiettivo di riflettere ed esaltare, anche dietro le quinte, l’eleganza del Palace.

Nuovi spazi in cui spiccano materiali dal fascino antico, marmo di Carrara e marmo rosso di Francia, seminato veneziano e ceramiche smaltate alle pareti impreziosite da rame. Ma la terrazza è davvero unica con la vista meravigliosa sul Lago di Como che ispira i cuochi all’opera per deliziare i loro ospiti.

Il ristorante principale del Grand Hotel Tremezzo, con una vista mozzafiato sulla penisola di Bellagio, ha infatti riaperto la stagione annunciando un nuovo concept e un nuovo nome, vantando ora il privilegio di essere l’unico ristorante al mondo a proporre l’intera carta composta dai piatti più famosi ed iconici di Marchesi che hanno rivoluzionato la cucina italiana e l’hanno portata al centro della creatività internazionale.

Dal Riso e oro al Raviolo aperto, dal Grande Antipasto di pesce all’Astice e maccheroni, dal Dripping omaggio a Pollock al Rosso e nero omaggio a Fontana… a tutti gli altri piatti o, come teneva a sottolineare Marchesi, “opere” che si alterneranno nell’arco della stagione. La Terrazza Gualtiero Marchesi celebra così l’intramontabile lezione del Grande Maestro della cucina italiana e rende omaggio al suo talento mantenendone viva la preziosa eredità, sarà aperto tutte le sere fino al 10 novembre per poi riprendere ogni anno a marzo l’attività in concomitanza con l’apertura stagionale dell’hotel con la supervisione di Enrico Dandolo, genero del Maestro e CEO del Gruppo Gualtiero Marchesi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.